Per parlare con il nostro consulente, chiama ora 080 3141831

cucina

Come disporre i mobili in cucina senza commettere errori!

Tempo lettura: 4 min

Come disporre i mobili in cucina senza commettere errori!

 

I consigli principali da tenere a mente per realizzare una disposizione cucina ideale

La cucina è uno degli ambienti domestici che prevede maggiore attenzione durante la fase di progettazione.

Quando pensiamo alla cucina dei nostri sogni, spesso focalizziamo l’attenzione direttamente sul design saltando tutti gli step precedenti, legati alla struttura della stanza e alla disposizione più funzionale dei mobili e degli elettrodomestici.

In realtà, mai come in nessun altro ambiente, la razionalizzazione delle funzioni e degli spazi è così essenziale come in cucina. È indispensabile infatti che tutto risulti non solo bello da vedere, ma anche e soprattutto pratico e comodo nell’utilizzo quotidiano.

Ma qual è il passaggio fondamentale da seguire prima ancora di pensare alla disposizione mobili in cucina?

DISPORRE I MOBILI IN BASE ALLE DIMENSIONI DELLA CUCINA.

Per poter ideare un progetto ben strutturato per la propria cucina bisogna partire innanzitutto dall’analisi dello spazio che si ha a disposizione, per questo è sempre bene consultare un esperto in questo parte della progettazione.

Bisognerà valutare per prima cosa quali sono le dimensioni dello spazio di cui effettivamente possiamo disporre, quale sia la sua conformazione in pianta ed anche dove si posizionano al suo interno elementi quali finestre, portefinestre, porte e qualunque altro elemento che possa in qualche misura influire con la progettazione o, inseguito, interferire fisicamente o visivamente con la cucina.

Definita la planimetria della stanza, sostanzialmente i criteri compositivi sono sempre gli stessi: se la stanza è stretta e lunga la configurazione in linea è quasi un obbligo, mentre se ci si trova dinnanzi ad un locale a pianta rettangolare in cui il lato corto è di almeno 2,4 metri si potranno disporre gli elementi, almeno in parte, su due pareti contrapposte, stando sempre attenti a dislocare adeguatamente le varie funzioni ed a garantire la facile fruizione di ogni elemento, in modo che anche con ante e cassetti aperti ci si possa muovere!

A tal proposito non si può non prendere in considerazione il cosiddetto “triangolo di lavoro“, che all’interno di un ambiente di questo tipo serve ad identificare tre aree funzionalmente distinte: una per la cottura, una per il lavaggio ed una per la dispensa e la preparazione del cibo.

Chiaramente esistono regole ben chiare e precise che, valutando il rapporto reciproco tra queste tre attività, permettono di dislocarne in modo strategico le rispettive funzioni di appartenenza in modo tale da renderne più facile e pratica l’interazione e la fruizione.

Seguendo questi criteri, vediamo quali sono e come si distinguono le diverse modalità di disposizione mobili in cucina:

1. Disposizione cucina lineare

Detta anche “cucina dritta”, è una delle disposizioni cucina più comuni, probabilmente perché a prima vista sembra la più semplice da realizzare. In realtà necessita di adeguati accorgimenti progettuali per ottenere un risultato ottimale. In questo tipo di disposizione infatti, spesso ci si concentra maggiormente sulla lunghezza del piano cucina, mettendo in secondo piano tutti gli accorgimenti relativi alla larghezza all’interno della stanza. Bisogna considerare infatti lo spazio che occupa l’apertura dei cassetti, della lavastoviglie o del frigorifero, soprattutto in ambienti di piccole dimensioni, o rischierai di ottenere l’effetto contrario: ci sarebbe spazio per una sola persona, i movimenti sarebbero meno fluidi e si andrebbero a perdere i fattori comfort e funzionalità, tanto desiderati!

Se l’area disponibile è ristretta, se si vuole utilizzare la stessa stanza come sala da pranzo o se semplicemente ami gli ambienti “aperti”, questa potrebbe essere la soluzione che fa al caso tuo!

2. Disposizione cucina ad angolo

Un tipo di disposizione che, oltre ad offrire svariate soluzioni estetiche, si rivela una delle più funzionali e pratiche, perché ci consente di posizionare il lavello e il piano cottura ad angolo, limitando al minimo gli spostamenti continui da un’estremità all’altra.
Ti basterà ruotare il bacino per agire contemporaneamente su più livelli operativi!

Se la tua stanza ha due pareti libere e senti il bisogno di avere a portata di mano tutto l’occorrente per preparare i tuoi piatti preferiti, la cucina angolare potrebbe rivelarsi la soluzione più giusta per te!

3. Disposizione cucina a “U”

Questo tipo di disposizione mobili in cucina, se ben progettata, potrebbe essere la soluzione più efficace e funzionale, perché ti consente di essere circondato da tutti i livelli del “triangolo di lavoro” compiendo spostamenti minimi.
A differenza delle altre disposizioni possibili per la cucina, per la realizzazione della cucina a U hai bisogno di un ambiente più ampio in cui lo spazio operativo interno deve essere di almeno 160 centimetri.

4. Disposizione cucina a isola

Sicuramente la soluzione più efficace e versatile dal punto di vista estetico, ti consente di personalizzare la disposizione dei mobili e degli elettrodomestici nelle più svariate combinazioni: puoi posizionare sull’“isola” il piano cottura, il lavello o un renderlo semplicemente un piano d’appoggio per preparare e/o consumare le tue preparazioni.

Anche in questo caso ovviamente sarà necessario un ambiente molto ampio e spazioso. In compenso però, potrai goderti la tua cucina al massimo del comfort e in piena libertà di movimento!

Adesso che conosci le principali disposizioni dei mobili per la cucina, puoi scegliere quella che fa al caso tuo, in base ai tuoi gusti e alle possibilità che offre la struttura della tua abitazione.

Per noi di Costruzioni Tesoro, la tua opinione e le tue necessità specifiche sono una priorità, per questo se ci scegli per la realizzazione della tua casa, non sarai mai limitato ai classici elenchi di capitolato solitamente offerti dalla maggior parte delle imprese edili.
Per informazioni più dettagliate sulle nostre proposte di vendita, puoi rivolgerti al nostro consulente chiamando al numero 080 3141831 per prendere un appuntamento e parlarne di persona.

Summary
Come disporre i mobili in cucina senza commettere errori!
Article Name
Come disporre i mobili in cucina senza commettere errori!
Description
Tutto ciò che devi sapere sulla ideale disposizione dei mobili in cucina in modo funzionale e senza commettere errori. Leggi i nostri consigli!
Author
Publisher Name
Costruzioni Tesoro
Publisher Logo

Per parlare con il nostro consulente, chiama ora

080 3141831